La specie è Rosy, il colore è Bianco, non ha spine e fiorisce all'Optex, dove ha incantato migliaia di persone che l'hanno votata e rivotata, ponendola al vertice della categoria delle dipendenti del settore commercio del Friuli. È un fiore? Sì, se s'intende un fior di commessa e Adriano Mauro, che ne ha coltivate le doti naturali fino a farla diventare uno dei punti di forza dell'Ottica dei Giovani di Via del Gelso, a Udine, non se ne separerebbe per nulla al mondo. "L'Optex - ricorda Mauro - compie ora 35 anni e anche se Rosy è ben più giovane, posso dire a ragione che è validamente con noi dal millennio scorso". Insomma, pur scherzando, il titolare dell'Ottica dei Giovani non manca di evidenziare che Rosy Bianco è ormai una delle colonne portanti della prestigiosa boutique udinese dell'occhiale e conoscendo la sua meticolosa cura e attenzione per ogni aspetto dell'attività, si ha l'indiretto, quanto immediato riscontro delle capacità della sua collaboratrice alle vendite. Elencare le attitudini di Rosy potrebbe risultare riduttivo, in quanto una piena dimostrazione si può avere soltanto vedendola all'opera. Però è doveroso egualmente ricordare che, per scalare vette quali lei ha raggiunto, servono sì cordialità e gentilezza, ma anche cognizioni tecniche e professionali


specifiche su una gamma di prodotti che si aggiorna costantemente sia sotto l'aspetto intrinseco, sia della moda. A ciò vanno aggiunte la psicologia, indispensabile a comprendere le reali esigenze e preferenze di ogni persona; la discrezione, necessaria a fare emergere e consolidare una scelta, senza imporla; l'esperienza, che nessuno può trovare in vendita; e pazienza quanto basta (ogni tanto ne serve anche in quantità industriale). Aggiudicandosi i titoli attribuiti dai concorsi dei maggiori quotidiani locali, Messaggero Veneto e Il Gazzettino, diventando contemporanea-
mente Lady Commercio e Commessa dell'anno, Rosy Bianco ha quindi dimostrato di possedere tutti i requisiti. Il voto plebiscitario che l'ha portata al duplice traguardo, ha poi confermato nei suoi confronti un riconoscimento di capacità e di affezione da parte del pubblico, rimarcato da un apporto complessivamente stimato in oltre undicimila voti di preferenza personale. Ne basterebbero meno della metà per far felici tanti politici in qualsiasi consultazione elettorale, ma Rosy Bianco non ha intenzione di cambiare settore e preferisce l'Optex ed il proprio trono di Supercommessa, dimostrando ancora una volta di vederci bene.